Basta con le stoviglie usa e getta

da Community Manager in data ‎16.01.2017 17:29 (227 Visualizzazioni)

Migros_Mehrweggeschirr_Header.jpg

Ogni settimana 1,2 milioni di persone mangiano nei ristoranti e take-away Migros. Circa un terzo dei clienti acquista un pasto da portar via, da ora anche in ciotole riutilizzabili.

 

Conosci la situazione? Ti impegni per l’ambiente, vai a fare la spesa a piedi invece che con l’auto, non usi i sacchetti di plastica e metti le arance in borse di stoffa riutilizzabili. Poi a mezzogiorno ti ritrovi davanti al bancone del take-away e non ti rimane altro da fare che portare via il pranzo nelle vaschette di plastica che finiscono nella spazzatura dopo un unico utilizzo.

 

Devo ammettere che ho sempre la coscienza un po’ sporca quando butto questi contenitori di plastica insieme alle posate usa e getta in una pattumiera che trabocca di stoviglie monouso. Ma da adesso questa situazione potrebbe migliorare: in ristoranti e take-away Migros selezionati sono ora disponibili stoviglie riutilizzabili. Su internet è reperibile la lista delle filiali aderenti all’iniziativa. 

 

5 franchi di deposito
Ecco come funziona: chi vuole portare via il suo pranzo in una ciotola riutilizzabile paga un deposito di 5 franchi. Se si riporta indietro la ciotola entro un giorno per riavere il deposito non è necessario risciacquarla. Se invece ci si mette più tempo, bisognerebbe passarla brevemente sotto l’acqua. Tuttavia non c’è bisogno di lavarla perché tanto sarà pulita a fondo dopo la restituzione.

 

Anche se le ciotole riutilizzabili vengono lavate, il loro impatto ambientale è minore rispetto alle classiche stoviglie usa e getta: una ciotola riutilizzabile pesa, coperchio incluso, 220-250 g e nel caso ideale può essere usata 100 volte. Le stoviglie usa e getta pesano circa 20-40 g: con cento menù si consumano quindi da 2 a 4 kg di materia sintetica, ossia una quantità nettamente maggiore. Inoltre le stoviglie riutilizzabili possono essere riciclate, il che ne migliora ulteriormente il bilancio ecologico.

 

Made in Switzerland
Tra l’altro, le ciotole riutilizzabili sono prodotte in Svizzera al 100%:  la start-up «Recircle» ha ideato le ciotole ecologiche, mentre della fabbricazione si è occupata la ditta di pressofusione Stefan Kaelin AG di Einsiedeln. Infine, il laboratorio per persone diversamente abili «Argo» ha provveduto ad applicare i codici a barre sulle ciotole riutilizzabili.

 

Che ne pensi di questa novità? Proverai anche tu le ciotole riutilizzabili?